Sei mesi di fincipit!

Perdonateci un moto di orgoglio, ma non potevamo fare a meno di festeggiare i sei mesi esatti trascorsi dall’uscita di Sempre cara mi fu quest’ernia al colon, il libro che ha scolpito i nostri nomi accanto a quelli di Isaac Asimov, Vittorio Alfieri e Aristotele (quantomeno su questa pagina).

Per questo, da oggi, il sito si arricchisce di un paginone di ringraziamenti -doveroso omaggio agli autori delle battute del libro- e naturalmente di una bella badilata di fincipit nuovi di zecca, scelti tra quelli inviati dai lettori (siamo arrivati a seicento, non fermatevi!) tramite l’apposita pagina.

Cominciamo con la rilettura di Questo piccolo grande amore ad opera di Dust:

Quella sua maglietta fina
tanto stretta al punto che
mi immaginavo tutto…
– Ehm, Claudio… è body painting!

Pling su Eskimo:

Questa domenica in settembre non sarebbe pesata così
se avessi fatto l’abbonamento a Sky Calcio.

Rena su Ci vuole un fisico bestiale:

Ci vuole un fisico speciale.
– Ecco, lo sapevo! Anche qui selezione all’ingresso.

Francesco su Impressioni di settembre:

Quante gocce di rugiada intorno a me,
cerco il sole, ma non c’è…
un’altra volta a Rimini in novembre ci vai da solo,
o Bruno.

Onlythetruth su La bambola:

Tu mi fai girar
tu mi fai girar
come fossi una bambola,
guarda che sono le due e il tassametro sale, te lo ricordi o no dove cazzo abiti?

Saretta su Quando sarai lontana:

Vorrei che tu avessi un nuovo ragazzo
così la smetti di rompermi le balle!

Paola su La veneta piazzetta:

La veneta piazzetta
antica e mesta, accoglie
odor di mare. E voli
di colombi.
E cagate.

Mauro su Peter Pan:

Tutti i bambini crescono, tranne uno: Pupo.

Stefano su Dieci ragazze:

Ho visto un uomo che moriva per amore:
ci aveva provato con la fidanzata di Tyson.

Renato De Rosa su L’infinito:

Sempre caro Mi Fu,
il mio amico cinese.

Sba su Canzone per un’amica:

Lunga e diritta correva la strada
l’auto veloce correva
poi quei due vigili son sopraggiunti
e m’hanno levato sei punti.

Non lo sapevo che c’era la pula
vicino a Borgomanero
col telelaser e il raggio puntato
e così m’hanno inculato.

Vic su Vita tranquilla:

Ho sempre pensato:
“Quando avrò questo sarò saziato”.
Non dovevo venire da Vissani.

Per concludere, nemmeno la fisica è immune dai fincipit: l’ispirato Anthony Fesce ci fornisce un’interpretazione alternativa del Principio di Archimede.

Un corpo immerso nell’acqua riceve dal basso una spinta, uguale e contraria, da quello che era nella vasca prima di lui.

Dimenticavamo: come avrete notato, da qualche settimana il libro è giunto alla sospirata seconda edizione. Se ancora non ce l’avete, abbiatecelo!

5 thoughts on “Sei mesi di fincipit!”

  1. Ciao sono quello che hai incontrato alla festa…
    “Vodafone, the customer you’re calling
    is not available at this moment.
    Please, try later”

    (Max Gazzè – Il solito sesso)

  2. raga, leggetemi e citatemi! e voi altri, continuate a scrivere
    fincipit! vi aspetto su “invia il tuo fincipit!” siete grandi!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *